La versione Apollo è atterrata


By Rockwallaby

Il tempo volta quando ci si diverte e questo vale sicuramente per lo sviluppo di questa release; in un certo senso mi sto scusando per l’attesa più lunga del previsto rispetto a quello che vi ho promesso.

Il team di sviluppo e il team delle edizioni della community hanno lavorato duramente per migliorare l’esperienza di installazione di EndeavourOS. Forse è inutile dirlo, ma una volta installato, EndeavourOS continuerà ad essere una rolling e gli utenti già esistenti non devono necessariamente installare Apollo.

Nuove caratteristiche


By rockwallaby

Questa release porta con sé diverse novità sulla ISO stessa e sull’esperienza una volta installata: siamo davvero felici di poterle condividere con voi!

Novità e correzioni della ISO:

  • Abbiamo modificato il controllo internet in modo da non fare affidamento su GitHub o GitLab e prevenire così errori di connessioni per le nazioni dove GitHub o GitLab vengono bloccati, tramite l’utilizzo di:
    internetCheckUrl: https://geoip.kde.org/v1/calamares
  • Corretto quando Xfce4 e i3 vengono entrambi selezionati durante l’installazione – Questa correzione risolve il problema dei doppi pacchetti installati e che causano conflitti durante l’installazione dei DE combinati al nostro ambiente custom i3.
  • Le edizioni della Community ora sono in grado di installare il proprio Display Manager dedicato – Al posto di utilizzare LightDM + Slick greeter di default, ora le edizioni verranno installate con la migliore opzione per il Window Manager scelto. I DM usati sono: LightDM + Slick greeter, Lxdm, ly e GDM.
  • Un differente ordine per le opzioni sul DE e la scelta dei pacchetti – Ora Calamares permette all’utente di scegliere prima l’ambiente Desktop, poi la scelta dei pacchetti da installare come un altro kernel ecc. Tutto ciò è stato fatto per fornire una migliore descrizione per ogni opzione ed evitare che l’utente possa installare il sistema senza un DE nel corso dell’installazione online.
  • Corretto il problema per cui Firefox viene installato quando non viene scelto – Grazie alla community siamo riusciti a risolvere il problema.
  • Le icone e il cursore Qogir vengono ora usati sull’ambiente Live e sull’installazione offline di XFCE4 – in precedenza abbiamo usato il tema delle icone Arc. Le icone e il cursore del tema Qogir è anche disponibile all’interno del nostro repository.
  • Nuovo pulsante informativo per l’installazione personalizzata – Il pulsante riporta ad un manuale per aggiungere alcuni script per effettuare un’installazione personalizzata.
  • Moduli EOS personalizzati riscritti per una migliore integrazione con Calamares - Pacstrap e script più puliti sono stati riscritti per un’esperienza più fluida.
  • Quando si usa il file user_pkglist personalizzato , quei pacchetti vengono ora visualizzati nella pagina di netinstall in modo da poter confermare cosa verrà installato.
  • Pulsante mostra log dentro Calamares - Questa opzione ha sostituito la finestra del terminale che si apriva simultaneamente dietro la finestra di Calamares per leggere il progresso durante l’installazione. Ora, quando si clicca sul pulsante mostra log, le informazioni appaiono all’interno della finestra di Calamares che, se disattivata, mostra le classiche slides.
  • Durante il processo di installazione online viene ora mostrato lo stato sotto la barra di avanzamento in modo da vedere chiaramente cosa sta succedendo.
  • Bluetooth abilitato nell’ambiente Live - ora puoi verificare se il Bluetooth funziona correttamente a livello hardware; tuttavia verrà disattivato di default una volta installato EndeavourOS. Abbiamo creato un nuovo bottone Bluetooth che ti riporta alla nostra wiki sul sistema installato.
  • La compressione viene ora applicata ai file installati per le installazioni btrfs - Nelle versioni precedenti, la compressione veniva applicata solo ai file post-installazione.

Nuove caratteristiche e correzioni sul sistema installato:

  • Abilitato FirewallD – Ogni installazione di Apollo avrà FirewallD già installato ed abilitato.
  • EOS-quickstart - Una nuova app con interfaccia grafica creata da Dalto, unito al nostro team di sviluppo principale a gennaio, ti aiuta a scegliere e installare le app più comuni e utili. NOTA: La selezione delle applicazioni proviene dal repository di Arch e non da AUR.
  • EOS-packagelist - Questa applicazione sostituisce EndeavourOS-packages-lists ed è un modo semplice per avere accesso alle liste dei pacchetti utilizzati da ogni parte dell’installer in qualsiasi momento
  • Nvidia-inst - Una nuova app riscritta della nostra app esistente nvidia-installer-dkms. È uno strumento a riga di comando che ti aiuta a installare i driver Nvidia ufficiali, i driver legacy 470 e i driver 390 (grazie a Jonathon) e diverse configurazioni ibride come Bumblebee e Prime. NOTA: è ancora in beta, eventuali feedback sono apprezzati. Il nostro nvidia-installer-dkms è ancora installato e operativo per questo motivo, anche se non installa i driver ibridi e legacy.
  • Autoranking per EndeavourOS-mirrorlist - Rileva e implementa la classifica dei mirror a quello più vicino quando avvengono cambiamenti per la mirrorlist di EndeavourOS, NON per i mirror di Arch.
  • Aggiunta a eos-rankmirrors – Le direttive -prefer e -ignore per preferire e ignorare certi mirror nella EndeavourOS-mirrorlist.
  • Corretto il messaggio informativo di riavvio dopo l’aggiornamento per gli utenti rEFInd - È stata fatta una correzione per mostrare il messaggio di riavvio dopo un aggiornamento del core usando rEFInd.
  • Corretto il codice del Grub generato - In precedenza era impostato per funzionare solo con bash, ora funziona anche con dash.

Worm, un nuovo gestore di finestre


Questa release contiene anche un nuovissimo Window Manager sviluppato dal membro del nostro team delle edizioni della Community, Codic12, e siamo più che orgogliosi di presentarvi questo WM che è stato sviluppato un po’ sotto la nostra ala.

Codic12 ha deciso di svilupparlo per soddisfare il suo bisogno di un window manager leggero che funzionasse bene sia in modalità floating che tiling e che avesse decorazioni di finestre con pulsanti di minimizzazione, massimizzazione e chiusura in qualsiasi layout desiderato e che potesse funzionare su un sistema semi-embedded come il PIZero.

Worm è scritto in Nim ed è basato su X11: una versione basata su Wayland non è in cantiere nel prossimo futuro.

Implementa la maggior parte delle specifiche EWMH e ICCCM, quindi la maggior parte delle applicazioni dovrebbe funzionare bene. Se non lo fanno, sentitevi liberi di segnalare bug, così può provare a sistemarlo

Speriamo che il rilascio di Apollo vi piaccia!

Per scaricare la ISO basta visitare la nostra pagina di download.

3 Likes