Gestione dei dischi e scelta filesystem

Ciao a tutti!

Ho già postato un argomento simile nel forum inglese, ma visto che qui si può scriver ein italiano, mi trovo meglio e ci riprovo.

Situazione attuale: 3 dischi, due nvme (512Gb e 2Tb) e 1 HDD interno da 2Tb. Su nvme da 512 c’è W11 che voglio togliere, su quello da 2Tb ci sono i dati (documenti, immagini, foto, musica, no video che sono già su altri 2 HDD esterni da 4Tb).

I miei dubbi si concentrano su come gestire i 3 dischi e su quale filesystem usare. Ho condifidenza con ext4, molto meno con btrfs. Ragionando un po’ ho pensato a 3 scenari:

  1. Formatto tutti i dischi con ext4: root su quello da 512Gb, home su quello da 2Tb e Backup su hdd interno da 2Tb;

  2. Uso nvme da 2Tb con btrfs e subvolume; quello da 512Gb con ext4 per eventuali macchine virtuali (W11 e altro); hdd interno da 2Tb sempre con ext4 per i backup (probabilmente con borg);

  3. Uso btrfs su entrambi i dischi nvme, ma senza creare raid: subvolume @ ecc. su quello da 512 e subvolume @home montato su nvme da 2Tb (mi hanno già detto che non si fa :laughing:) e btrfs pure su hdd di backup.

Ora, le cose da tenere presenti:

  1. cerco la soluzione migliore in semplicità, efficenza e sicurezza dei dati (i documenti non li posso proprio perdere);

  2. So per certo che all’inizio “pasticcerò” parecchio (già successo in macchina virtuale :sweat_smile:) e forse gli snapshot di timeshift potrebbero fare comodo…

  3. Al momento non vorrei essere costretto ad usare snapper perché crea sì snapshot, ma di sola lettura che vanno bene come backup da inviare ad un hdd esterno, ma non vanno per niente bene da usare per ripristinare l’OS, a meno di qualche escamotage, dal momento che su arch non è possibile usare la sua funzione di rollback (correggetimi se sbaglio).

Diciamo che in questo caso la scelta del filesystem condiziona non poco… idee? Grazie a tutti! :blush: :upside_down_face:

Ciao Giorgio! Scusa se rispondo solamente ora.
La prima domanda che vorrei farti è: la gestione dei tuoi dati è legata solamente ai dischi del tuo computer e dischi esterni oppure hai magari anche una nas o qualche account nel cloud?

Ciao :slight_smile: ( mi chiamo Giovanni comunque;-) ). Attualmente sto usando OneDrive essendo su Windows 11, ma se passo ad Arch ovviamente dovrei cambiare ( per non pagare Microsoft ovviamente). Solo che non ho ancora deciso… Google Drive sarebbe comodo perché avrei tutto sullo smartphone, ma non ha un client a meno di non usare rclone o insync. Oppure, pensando di usare borg per backup dei dati in locale potrei decidere di avere un repo online per borg. Nextcloud interessante ma bisogna affidarsi praticamente ad ignoti a meno di non installarlo su un server casalingo. Un nas purtroppo non l’ho più ed è una spesa che non mi posso permettere…

Comunque sono ancora indeciso su come procedere con i dischi… hai un consiglio?

Scusa Giovanni, ho letto di fretta il tuo nick :slight_smile:
Tranquillo per la nas, non volevo fartela acquistare ma era solo una domanda utile magari per capire che giri fanno i tuoi dati e come gestire in caso gli snapshot avendo magari un altro supporto di memorizzazione.
Purtroppo non sono pratico con btrfs e non mi sento di darti suggerimenti perché lo sto studiando pure io e non vorrei mal consigliarti.

btrfs ha ancora delle pecche e in ambito casalingo potrebbe andar bene ext4 su tutti i dischi: la prima soluzione da te proposta è la più semplice ma ti garantisce comunque di avere dati sparsi in caso di malfunzionamento su uno dei dischi. In ogni caso se il pc dovesse avere problemi fisici da compromettere tutti i dischi in una sola volta (scongiuriamo il caso ma bisogna pensare a tutto!) ogni soluzione non ti garantirebbe il ripristino. Per questo chiedevo della nas o del cloud :slight_smile: oppure banalmente potresti pensare di copiare determinati dati o snapshot verso un hard disk esterno sempre collegato (es con rsync).